Gruppo di Preghiera PENTECOSTE … al tempo del Covid

La Comunità Apostoli della Passione dell’Amore Misericordioso, visto il protarsi del periodo di quarantena e delle ancora attese misure di sicurezza, riprende i gruppi di preghiera “Pentecoste” tramite applicazione per videoconferenza Webex Metting.
Webex Meeting è un’applicazione della Cisco, società internazionale esperta nel settore delle telecomunicazioni e dell’informatica, completamente gratuita e scaricabile dai seguenti link:

  • per PC con sistema operativo windows : https://www.webex.com/downloads.html/ (… cliccare su Download for Windows nella colonna relativa a Webex Meeting)
  • per smartphone con sistema operativo Android : https://play.google.com/store/apps/details?id=com.cisco.webex.meetings
  • per smartphone con sistema operativo iOS, chiamati iPhone o iPad: https://apps.apple.com/us/app/cisco-webex-meetings/id298844386

Terminata l’installazione non è necessaria alcuna registrazione.

E’ sufficiente cliccare sul tasto “Partecipa a riunione”, digitare il proprio nome ed il proprio indirizzo email ed infine il numero di riunione specificato nella locandina 956795554.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Il software è stato progettato per la video-conferenza il che implica la necessità di impiegare alcune regole comportamentali per garantire la più chiara ed indisturbata preghiera per tutti. Di seguito alcune di queste:

  1. Uno degli strumenti più importanti per la riuscita della preghiera è l’uso della chat. La chat permette l’invio a tutti, o ad un solo partecipante, di messaggi, preghiere o contenuti o suggerimenti.
  2. Non è possibile suonare strumenti o cantare. Questo è determinato dal fatto che il software percepisce il suono / la musica come rumore di fondo e quindi tende ad eliminarlo. Per ovviare a questo problema verranno riprodotti dei video/audio. Se durante la preghiera qualcuno vuol suggerire qualcosa, questo può essere suggerito tramite chat.
  3. CHI VUOLE INTERVENIRE NELLA PREGHIERA PUO’ E DEVE AUTONOMAMENTE DISATTIVARE IL MICROFONO ED INTERVENIRE, MA MAI DURANTE LA RIPRODUZIONE DI UN VIDEO/AUDIO.
  4. Se non si ha nulla da dire I MICROFONI DEVONO ESSERE DISATTIVATI. Questo imperativo è determinato dall’intenzione di evitare accidentali rientri di suono e disturbi esterni … è da considerare che il coordinatore ha la facoltà di poter disattivare o attivare i microfoni di tutti.
Stampa articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *